Poesia: Il Perdono

La verità è presente, lo sbaglio brutalmente mi investe ed è davanti a me. Lo guardo e sto già male, non posso accettarlo, son debole per questo. Non posso perdonarmi, il dolore mi sommerge e la rabbia esce da me. Ma come ho fatto a diventar così vigliacco che scappo da me stesso? Sommerso dai peccati non vedo più la luce… della verità, mentre è già pronto chi mi colpirà di spada e punirà per le mie manchevolezze. Così la punizione mi farà soffrire pensando che guarirò, mentre invece mi ammalerò sempre più profondamente e diventerò incapace di vedere la verità dinnanzi a me. Oh! Coscienza mia che soffri come un cane, che cosa devo fare? Forse dovrei ammalarmi anche fisicamente per accettare i miei sbagli, o mi devo perdonare perché così sto bene, perché così mi evolvo, perché così sono felice, perché così finalmente smetterò di abbruttire questo mondo accettando ogni volta di punirmi? Diventerò così un guerriero che osserva nella luce e non nell’ombra, combatterò le paure e non sarò più un vigliacco ma darò l’esempio e sarò fiero di me. Fiorella Rustici

Comments are closed.