Memorie del DNA: L’influenza del comportamento dei genitori sul DNA dei figli

Il DNA è una specie di super-computer dove vengono immagazzinate tutte le informazioni dell’individuo. Le numerose scoperte scientifiche ci dimostrano quanto abbiamo ancora da imparare riguardo al DNA.

In un articolo, i ricercatori dell’Università di Medicina di Atlanta sostengono che tante informazioni del DNA ci vengono “trasmesse” biologicamente.

 

“Questo fenomeno ci mostra come viene trasmesso di generazione in generazione, le influenze neuropsichiatriche, come sarebbero le paure, le fobie, l’ansia e disturbi da stress post-traumatico.

Cari genitori, prestate molta attenzione ai vostri pensieri prima di concepire un figlio!

“Gli studi sono stati effettuati sui topi da laboratorio e per adesso non è ancora conosciuto il meccanismo biologico, però i ricercatori pensano che il cervello trasmette un messaggio chimico al materiale riproduttivo per cambiare il DNA dei figli in base alla nuova informazione! .”

I risultati che abbiamo avuto ci permettono di dimostrare come le esperienze e il comportamento dei genitori influiscono sulla struttura e la funzione del sistema nervoso dei figli trasferendo così a loro la propria memoria biologica, dal cervello nei geni, nella “memoria” delle future generazioni.

Questo trasferimento di informazione può essere una modalità attraverso cui i genitori informano i figli e le future generazioni riguardo ad alcune caratteristiche dell’ambiente circostante”, ha dichiarato il professore di psichiatria Kerry Ressler

I ricercatori pensano che è un enorme passo nella scoperta dell’anello mancante nel trattamento di varie malattie come le paure, le fobie e le ansie post-traumatiche “E arrivato il tempo di fare delle ricerche serie nel campo delle reazioni intergenerazionali per capire malattie come: disturbi neuropsichiatrici, obesità, diabete, disturbi metabolici”, ha spiegato Marcus Pembrey, professore di genetica all’Università di Londra.

Prestate molta attenzione ai pensieri prima di concepire un figlio, e alle madri in attesa, dico: “Oltre a cercare di avere un modo sano di alimentarsi, questo non risulta benefico se la vostra mente è piena di pensieri negativi, perché sono proprio queste cose che fanno male al feto!”

Continua a leggere l’articolo originale

Comments are closed.